Qualità biologica Svizzera
Produzione artigianale
Rispetto per la natura
Spedizione gratuita in Italia oltre € 69 di spesa
0,00
0
0
Subtotal: 0,00

Nessun prodotto nel carrello.

La storia di Raselli Bio

A Le Prese in Valposchiavo (Svizzera), soleggiata valle grigionese al sud delle Alpi dove passa il famoso e affascinante Trenino Rosso del Bernina, la famiglia Raselli gestisce da tre generazioni una importante azienda agricola, con orgoglio e grande dedizione.

Nel 1991 Reto Raselli, l’attuale titolare dell’azienda e convinto sostenitore del BIO, converte l’azienda agricola alla produzione biologica. Dal 1993 la sua azienda è certificata dal marchio “Gemma BIO“.

Con il marchio “Erboristeria Biologica“ Reto Raselli oggi coltiva, raccoglie e lavora in modo accurato le erbe di montagna che troviamo nelle rinomate tisane “Raselli BIO”.

Grazie alla collaborazione di un team instancabile e fidato, l‘azienda garantisce un prodotto di qualità ineccepibile, a piena soddisfazione di una clientela esigente e attenta.

La missione

Reto Raselli è conosciuto come “il re delle erbe“: basta osservare le estese superfici coltivate a fiori e erbe officinali nella campagna vicino a Le Prese, in Svizzera, per capirne il motivo!

Da anni l’azienda agricola della famiglia Raselli produce erbe aromatiche e fiori, esclusivamente secondo i rigorosi principi della coltivazione Bio Suisse, al fine di garantire costantemente la qualità e la genuinità del prodotto.

La produzione

Le piante vengono raccolte e curate ancora a mano o con l’ausilio di macchinari dedicati; successivamente vengono essiccate e poi sminuzzate, miscelate e confezionate. Il tutto senza essere spostate dal luogo dove sono prodotte poiché l’essicazione e il confezionamento avvengono nello stesso luogo, garantendo così la massima tracciabilità della filiera e la migliore conservazione dell’aroma.

Nel 2000 è infatti stata realizzata l’Erboristeria Raselli per la lavorazione della materia prima prodotta dall’azienda agricola, ulteriore garanzia di qualità e un punto di forza dell’azienda Raselli.

Raselli Erboristeria biologica - Valposchiavo
Raselli Erboristeria biologica - Stella alpina

L’essiccazione

La procedura di essiccazione delle erbe, che arrivano direttamente dai campi adiacenti, è rispettosa delle direttive guida per la coltivazione biologica, si svolge a temperature moderate grazie alla regolare circolazione dell’aria agevolata da appositi ventilatori, realizzati con tecnologie molto avanzate.

La lavorazione

Il trattamento delle erbe essiccate consiste nella separazione delle foglie dagli steli, nell’eliminazione della polvere e nella preparazione della merce secca in varie misure per la commercializzazione in diversi formati (bustina, piramidale e sfuso).
Il processo di omogeneizzazione garantisce lo standard di qualità del prodotto.

Il confezionamento

Le piante vengono confezionate direttamente nella Erboristeria Raselli. Questo garantisce una lunga durata e mantiene intatto l’aroma dei prodotti. Due moderne macchine confezionatrici fanno sì che l’intero processo si svolga senza problemi. I prodotti vengono confezionati in filtri a doppia camera con bustina salva-aroma o in filtri piramidali, e anche venduti sfusi per rispondere alle esigenze dei nostri affezionati i clienti.

La visione

Reto Raselli, il creatore di Raselli BIO, ha intrapreso il percorso della coltivazione biologica più di 30 anni fa. Ad oggi, questo percorso si dimostra efficace ed efficiente, ma soprattutto in armonia con la natura.

“Abbiamo deciso di fare agricoltura biologica perché sono convinto che sarà l’unica agricoltura che salverà il mondo dalla fame”

Reto Raselli

Il Raselli sente forte, da sempre, la responsabilità nei confronti del terreno che coltiva, per questo ha scelto di sviluppare la sua attività in modo ecologico.

Da uomo fortemente legato alla terra, comprende a fondo il significato di radici, e per questo cerca di far conoscere e tramandare il suo sapere, anche attraverso la creazione di associazioni e cooperative che sostengono e diffondano queste pratiche agricole di cui il territorio non può che beneficiare.

In lui spicca grande generosità, non solo verso la terra che coltiva, ma anche nel trasmettere una cultura fatta di buone pratiche agricole.

“Il terreno vive, bisogna curarlo e trattarlo bene, non maltrattarlo. Altrimenti, come accade a tutti gli esseri viventi, si ribella. E se anche a noi oggi non sembra possibile, per le generazioni future sarà un grosso problema”

Reto Raselli
Raselli Erboristeria biologica - Erbe biologiche
Torna su